RUBRICA-CrossOver-Quando il Beach Volley fa scuola

Ciao ragazzi, è la vigilia del mio intervento al ginocchio: domani mi sottoporrò ad un operazione al tendine rotuleo che da mesi e mesi mi limita e mi impedisce di allenarmi a regime. E quando ti dicono che è l’ultima chance per stare meglio, cosa fai? Accetti la sfida, ovvio! Per un atleta l’infortunio è sempre un momento delicato, ma sono sicura che riuscirò a trarre dei benefici da questo periodo lontana dalla sabbia. Tornerò presto, più motivata e agguerrita che mai ;)

In attesa di arricchirmi di questa nuova esperienza, oggi voglio introdurvi ad alcune delle opportunità che ci sono in Italia per praticare Beach Volley. Questo mese parleremo di 2 scuole della nostra penisola che oltre alle già affermatissime Beach Volley Academy di Roma e Open Beach di Milano, stanno svolgendo un ottimo lavoro. Ho intervistato Luca Tomassi, responsabile di Urban Beach di Roma, e Thomas Casali, per Beach Volley University di Cesenatico.

Buona lettura! J
Urban Beach:
1. Quando e come è nata l'idea di aprire la vostra scuola?
1. La voglia di aprire un centro sportivo ed in particolare una scuola di beach volley l'ho sempre avuta e devo ringraziare Claudia Ciavarelli e tutta la dirigenza del Volleyro se questo sogno si è potuto realizzare… in effetti siamo solo all'inizio e i nostri progetti sono molto ambiziosi

2. Perché il beach volley?
2. Sin da quando ho avvicinato questa disciplina sportiva sia come giocatore di medio livello che come allenatore ho avuto subito l'impressione che fosse una disciplina sportiva molto divertente e con la grande capacità di far aggregare le persone in maniera diversa da molte altre discipline. Inoltre è uno sport in forte crescita in tutto il mondo nonché una grandissima mia passione personale

3. Cosa offre la vostra struttura?
3. La nostra struttura offre una serie di campi da gioco nel bel mezzo della città di Roma con sabbia di alta qualità e ben riscaldata, permettendo a tutti di avere per così dire il mare sotto casa, e garantisce soprattutto un’altissima qualità relativa al livello di preparazione degli allenatori sia per i corsi dei principianti che per quelli seguiti da atleti più evoluti

4. Che prospettive ci sono nella tua scuola per una persona che decide di dedicarsi al beach volley?
4. Le prospettive che la nostra scuola può offrire ad un atleta sono molteplici. I nostri corsi sono strutturati sia per atleti che hanno voglia di trovare serenità, divertimento e relax nel giusto clima competitivo, sia per atleti che partecipano con grande successo ai campionati italiani assoluti e giovanili

5. Che obiettivi hanno i vostri allievi?
5. Gli obiettivi possono essere molto diversi tra loro: abbiamo una scuola giovanile di altissimo livello e su quella puntiamo per ciò che riguarda la costruzione del beach volley come sport del futuro, poi abbiamo un gran numero di praticanti e appassionati che costituiscono per noi una vera e propria gioia nel vederli giocare crescere e imparare ed essere soddisfatti di loro stessi pur non partecipando a livelli di alta competizione sportiva

6. Quali risorse mettete a disposizione dei vostri atleti?
6. In questo periodo della vita italiana purtroppo le risorse da mettere a disposizione degli atleti non sono molte, la nostra politica giovanile però ci permette di far partecipare gratuitamente (senza ulteriori costi per le famiglie) i ragazzi giovani al di sotto dei 20 anni a tutti i tornei che noi organizziamo internamente alla nostra scuola. Per il resto ciò che possiamo offrire è la certezza di avere un'alta qualità del lavoro svolto sulla sabbia.

7. Come è organizzato il vostro staff?
7. Sotto la mia personale responsabilità e di Claudia Ciavarelli tutti gli allenatori periodicamente si confrontano sul lavoro svolto fino a quel momento e su quello da svolgere. Ogni allenatore è responsabile tecnico del proprio gruppo di allenamento: la struttura dirigenziale è ben rappresentata da Laura Bruschini personaggio del beach volley italiano che non ha bisogno di presentazioni; tra i nostri allenatori di maggiore richiamo abbiamo certamente Dionisio Lequaglie e Fosco Cicola. Anche loro non hanno bisogno certo di ulteriore presentazione.

8. A che tipo di tornei partecipate e organizzate?
8. I tornei ai quali partecipiamo e organizziamo sono di tutti i tipi: vanno dai tornei amatoriali per i ragazzi che hanno appena cominciato, fino ai tornei federali di massimo livello nazionale. Tra le nostre atlete figurano anche Debora e Jessica allegretti che nel recente passato hanno ottenuto successi a livello assoluto sia in Italia che nelle competizioni internazionali giovanili

9. Un pregio della tua scuola?
9. Credo che un grande pregio della nostra scuola sia dovuto al fatto che ogni atleta che partecipa ad un nostro corso è al centro della nostra attenzione e la qualità della nostra proposta tecnica è alta e indirizzata ad ogni singolo partecipante senza esclusione o preclusioni per nessuno. Di questo i nostri atleti sono molto contenti, lo sentono e ci dimostrano affetto ogni giorno dando il meglio di loro e dimostrando gratitudine nei confronti della scuola e degli allenatori

10. Come vedi la tua scuola nel futuro? Che progetti ambiziosi hai?
10. La nostra scuola nel futuro deve essere un centro di aggregazione per le persone che vogliono svolgere sport in particolare il beach volley a qualsiasi livello e per questo la nostra offerta formativa deve essere varia. Il mio personale progetto è molto ambizioso.... ma non è adesso il momento di descriverlo! Ora, insieme a Claudia, devo lavorare giorno dopo giorno per veder crescere la nostra scuola continuando a regalare un semplice sorriso alle persone che la frequentano.

Per saperne di più: http://www.urbanbeach.it/


Beach Volley University:

1. Quando e come è nata l'idea di aprire la vostra scuola?
1. La Bvu nasce nel luglio 2009 per mano di Thomas Casali e Marcello Abbondanza in occasione dell’ organizzazione della tappa del campionato italiano a Cesenatico. Il progetto Bvu nasce però da lontano come finalizzazione dell'attività di un gruppo di beachers romagnoli decisi a trasformare la loro passione in qualcosa di più strutturato rispetto alla sola attività agonistica. Dal 2009 l'attività agonistica romagnola si riunisce sotto il cappello della nuova società, alla quale partecipano gli atleti di punta romagnoli tra cui l'attuale campione italiano in carica, Gianluca Casadei. A settembre viene inaugurato il primo corso di beach volley x amatori ai quali partecipano circa 30 persone allenate dagli atleti che compongono il team agonistico.

Da quel momento in poi è un susseguirsi di iniziative, di eventi e di attività che portano in brevissimo tempo la Bvu ad essere una società di riferimento a livello nazionale. Tuttora l’unica ad avere scuola per amatori, team agonistici maschili e femminili e la struttura per organizzare eventi di rilevanza nazionale.

Oggi la Bvu conta circa 150 allievi, nel 2011 è stata la società di beach volley più titolata d'Italia (piazzando inoltre nelle finali 3 team sul podio: argento nel seniores maschile, bronzo nel seniores femminile e argento nell'under 20 maschile) e nel 2012 ha conquistato con Gianluca Casadei lo scudetto tricolore.

2. Perché il beach volley?
2. Le anime portanti della Bvu sono accomunate da una grande passione: beach volley! Il beach volley inteso non solo come sport ma anche come stile di vita. Lo spirito del beacher, estroverso, gioioso, intraprendente e facilmente adattabile al mondo esterno è quello che ha permesso alla BVU di raggiungere gli importanti obiettivi degli ultimi anni.

3. Cosa offre la vostra struttura?
3. La Bvu offre una scuola x amatori con tecnici federali di primissimo livello, quattro strutture invernali in cui fare attività (per un totale di 18 campi coperti utilizzabili), un area estiva con 15 campi a disposizione da maggio ad ottobre presso la spiaggia libera di Cesenatico, oltre all'organizzazione di tornei e camp in Italia e all'estero.
 Per i team agonistici la Bvu mette a disposizione preparatori atletici, medici, nutrizionisti oltre al supporto tecnico, logistico ed economico.

4. Che prospettive ci sono nella tua scuola per una persona che decide di dedicarsi al beach volley?
4. La Bvu è in grado di soddisfare le aspettative di qualunque appassionato, da quelli che vogliono semplicemente divertirsi ed imparare a giocare, a quelli che vogliono intraprendere la strada dell'attività agonistica.

5. Che obiettivi hanno i vostri allievi?
5. Gli obiettivi principali degli allievi Bvu sono il miglioramento della qualità del proprio gioco, il divertimento e la scoperta dei segreti e delle modalità di gioco di questo bellissimo ma difficilissimo sport.

6. Come è organizzato il vostro staff?
6. Lo staff è composto da un gruppo dirigenziale di 4 persone (Thomas Casali, Marcello Abbondanza, Gianluca Casadei e Luca Vonti) che si occupano comunque della formazione e da uno staff di 8 allenatori/allenatrici più vari collaboratori.

7. A che tipo di tornei partecipate e organizzate?
7. Gli atleti Bvu partecipano a tutte le competizioni, dalle tappe del world tour (lo scorso anno con Gianluca Casadei, Eugenio Amore, Matteo Martino), al campionato italiano, fino ai tornei amatoriali di attività promozionale.
 La Bvu negli ultimi 3 anni ha organizzato due tappe del campionato italiano assoluto, una decina di tappe open, altrettante regionali e una trentina di tornei amatoriali.

8. Un pregio della tua scuola?
8. I principali pregi della Bvu sono la grande attenzione nei confronti dei propri allievi ed una grande dinamicità che sfocia in tante opportunità di gioco ed aggregazione.

9. Come vedi la tua scuola nel futuro? Che progetti ambiziosi hai?
9. L'obiettivo principale è la crescita. Sia per espandere la scuola su altri centri della romagna, sia come numero e qualità di eventi organizzati. In generale la BVU punta molto sui giovani e da quest'anno il settore agonistico sarà principalmente dedicato alla crescita e alla formazione dei giovani talenti sia al maschile che al femminile. In ottica futura vorremmo diventare un centro di riferimento per la federazione nazionale, mettendo a disposizione la nostra organizzazione e le nostre strutture per la crescita del movimento nazionale giovanile.

Per saperne di più: http://www.beachvolleyuniversity.it/
Alla prossima!
Momi