Genitori: che mestiere!


Sono in treno.
Il #bimbo, cucciolo di non più di 2 anni di bellezza, vuole camminare, guardare, parlare, esplorare, esprimersi.
La #mamma, invece, continua a zittirlo e agganciarlo con il braccio (senza alzarsi dal suo posto) per fermarlo.
Le parole che escono dalla sua bocca e con toni tutt'altro che gentili o divertiti sono solo:
"No... zitto... fermo... aspetta... sei un monello... non si fa... non si tocca... basta... non urlare... smettila... mi ascolti o sei sordo?".

Nessun tentativo di farlo giocare e stimolarlo, nessuna comprensione sul fatto che lui desideri conoscere il mondo e che se ne infischi della nostra noiosissima stasi su queste poltrone scomode di questo mezzo straordinario con cui, probabilmente, gioca in casa.

Vero, non ho esperienza diretta in questo campo nonostante la mia formazione educativa e non conosco la situazione specifica, ma forse questa mamma non sa che comunicando con la sua creatura in modo più efficace può ottenere il risultato che desidera più facilmente.

"Casualmente", mentre assisto a questa situazione, sto leggendo questo libro e il mio pensiero va con gioia a fine mese, quando Livio Sgarbi​ ed Elsa Schiatti​ terranno delle giornate speciali sull' "Essere genitore oggi", un percorso che unisce il #coaching alla #pedagogia.

E proprio per questo #corso, giovedì 14 aprile ci sarà una demo #gratuita di 3 ore a Reggio Emilia.

Se siete interessati all'argomento vi consiglio di visionare questi #video introduttivi preparati con cura proprio da Livio ed Elsa o di contattarmi in privato per ulteriori informazioni.

http://www.ekis.it/esseregenitorioggi/videocoaching/

Ps: Ora la invito! 󾌵