Che strada vuoi percorrere?

Ci sono sempre due strade da percorrere di fronte ad una sfida.
La prima: lamentarsi del sistema che non funziona, dell' ingiustizia subita, dell'assurdita' dell'accaduto; dirci che ci meritiamo di meglio; aspettarci che qualcuno faccia qualcosa per noi o che si comporti come il nostro buon senso ci avrebbe suggerito.
La seconda: trovare delle alternative, delle soluzioni, ristrutturare, inventare, studiare, cercare, agire, darsi da fare, rimboccarsi le maniche, tirare fuori le palle.

Aspettare che le cose prendano da sole una piega diversa non servira' a cambiare le carte in tavola e nemmeno a renderci lucidi e pronti a cogliere opportunita' che fino a quel momento non avevamo preso in considerazione e che possono farci fare la differenza.
Il primo passo verso la liberta' e' decidere in quale direzione volgere i nostri pensieri.

Io decido di sfruttare ogni occasione problematica a mio vantaggio per diventare una persona migliore: piu' furba, piu' pronta, piu' completa.
La vita e' bella.

Da che parte stai?

Momi