Libri... di carta!


Lo so, sono antica e decisamente non al passo con i tempi.
Ma amo tenere un libro fra le mani: sgualcirlo, consumarlo... sentire il profumo delle sue pagine, la loro consistenza, il diverso suono che fanno tra le dita.
Adoro guardarli insieme, nell'effetto creato da quella varietà di dimensioni, copertine, materiali.
Amo riempirli di colore e di scritte e apporre il mio nome sulla prima pagina, insieme alla data di inizio lettura.
I libri pesano, occupano spazio, dipingono le pareti.
Sono Presenze che una ad una vengono scelte con cura e portate in borsa, che visitano il mondo insieme a me e si macchiano di vita.
Il piacere di godermeli non trova ancora paragone con la praticità della tecnologia.