Door Bell

Suonano al campanello.
Guardo dallo spioncino e non vedo nessuno.
"Chi è?", chiedo.
"Sono il diacono Giuseppe, vengo per la benedizione delle famiglie", mi risponde una voce anziana.
Gli apro. 
"Buonasera Giuseppe, sono Giulia, piacere. Ho preso il posto della signora Luciana. Vivo da sola, vuole entrare lo stesso?"
"Certo," dice tenendo le sacre scritture protette dalla pioggia "la benedizione è per tutti... e poi non sei mai sola."
Benedice la casa e recitiamo insieme la preghiera del Padre Nostro in piedi, in mezzo al salotto.
Il tutto dura pochi minuti.
"Ecco fatto", conclude con un sorriso senza denti che illumina il cuore.
Me lo abbraccio e lo accompagno, felice di averLo accolto e di sentirmi ancora più protetta dal Grande Bene.
A volte ti scopri a cercare... poi alla fine ti trova Lui.