Sisters in Love

Patch Adams diceva "Gli amici sono la famiglia che ti scegli".
Vero, ma io credo di essere ancora più fortunata perché ho te, ho voi.
Te, sorella, che mi hai scelta fin da subito, che hai saputo individuare la famiglia che più di tutte avrebbe beneficiato della tua esistenza.
Te, che sei diventata già da bambina la mia ombra, che piangevi disperata quando lasciavo casa per tornare dove vivevo con la pallavolo e incidevi piccole ferite verticali nel mio cuore ancora insicuro, ricco di felici speranze e di timori.
Te, che mi donavi un disegno colorato alla settimana rappresentando l'amore, la stima, il supporto che provavi.
Te, che venivi con Riccardo, mamma e papà a vedermi giocare in ogni sperduta palestra, che entravi in spogliatoio a fine partita ad attendere la doccia per sfruttare ogni momento insieme, e che prenotavi il posto accanto al mio al ristorante.
Te, che quando tornavo a casa per un giorno, salivi al piano superiore e bussavi con le tue piccole manine alla porta della camera. Lo facevi piano, quasi con il timore di venire allontanata perché io all'epoca richiedevo il mio spazio da adolescente.
Ti affacciavi, e con il tuo visino delizioso mi chiedevi: "Posso stare qui con te, sto buona, non parlo".
Ti accoglievo.
"... chiudi la porta".
E anche se non si parlava, i nostri cuori emozionati si calmavano quasi subito e si iniziava a vibrare alla stessa frequenza.
Tu mi guarivi senza saperlo, io ti proteggevo e ti giuravo amore eterno.
Fino a che il mio mondo incontrava il tuo, i nostri 9 anni di differenza si dissipavano e facevamo cose tanto grandi per te e tanto piccole per me. Insieme.
Hai mai saputo quanto amata mi facevi sentire?
Hai mai saputo quanta importanza e conforto mi donavano la tua presenza, la tua adorazione?
Hai mai saputo quanto mi onorava e mi ha resa migliore tutto quell' affetto?
Hai mai saputo quanto mi faceva male non essere a casa al vostro fianco ogni giorno per rispettare il ruolo di buona sorella maggiore, e quanto allo stesso tempo mi ha responsabilizzato sapere di avere due piccole anime che osservavano ogni mia mossa?
Io che troppe volte mi sono comportata da mamma, io che ti ho difesa, protetta, controllata, custodita, guidata, salvata, spinta, lasciata andare.
Io che sono stata coperta calda e lama tagliente.
Io che ogni giorno vi affido al Grande Bene.
E ora noi... cresciute lontane, ma sempre connesse, noi che ci siamo perse e ritrovate, noi che ci diciamo "Ti amo"
Noi e i nostri segreti, a volte troppo grandi per la differenza d'età, o forse troppo grandi per la reciproca paura di deluderci.
Noi che insieme siamo Amore vero, complicità, unione, risate sguaiate, forza, ironia, promesse, lacrime e purissimi baci sulle labbra.
Noi che cresciamo individualmente e anche insieme, che coltiviamo sogni, intenzioni, progetti.
Noi che impariamo la vita da ogni maestro, che spargiamo intorno i semi del nostro cuore, che vediamo la bontà in ogni angolo che ci circonda.
Grazie. Ti amo. Vi amo.
‪#‎Sisters‬ ‪#‎Brothers‬