Coincidenze

I ritardi del treno che tengono per mano le mancate coincidenze, probabilmente arrivano per una ragione.

Forse hai bisogno di fermarti un istante prima di riprendere il tuo cammino.
Ti meriti questo momento non previsto, per scoprirlo in ogni suo spunto.
Vuoi prepararti meglio a qualcosa, a qualcuno.
Leggi, studi, pensi, ti ascolti, ti chiedi, elabori.
Puoi anche decidere di comprare una sciarpa nuova, per avvolgerti in un caldo colore.
E tutto questo ti aiuta a sentirti bella: fuori, e dentro.

In questo tempo che non era concesso, c'è qualcosa da vedere che non conoscevi e che fino a quel momento non avevi preso in considerazione.
Un processo mentale.
La bellezza di uno scorcio.
Quello spazio infinito tra una nota ed un'altra.

E quando ti rialzi per andare al prossimo treno, ti senti meglio perché hai lasciato andare qualche sciocco inconveniente che andava perdonato, insieme alla paura che hai scoperto nascondersi dietro la tua reazione.
Nel tempo che hai occupato si è smarrita anche quella pesante convinzione che schiacciava le tue spalle ... quel tuo voler per forza capire quando è necessario, semplicemente, "sentire".

Vibrando d'amore.