Piove. E' domenica

Piove.
È domenica.
Abbiamo terminato da poco la prima poppata del mattino.
In camera ci accompagna della soave musica classica, così che tu possa addormentarti sapientemente cullata e serena. 
In un angolo la presenza colorata e discreta della lampada di sale che illumina le nostre notti insieme.
Ti ho appena messa nella carrozzina, poi ho aperto un’anta per far entrare la luce per mano al canto degli uccellini, che si fa ogni giorno più deciso.
Papà dorme, raggomitolato.
Lo amo.
E amo tutto quello che fa per la nostra Famiglia.
Tu sei ancora sveglia, ma sei rilassata, e ti guardi intorno sicura.
Lo sai che sei amata, lo sai che sei protetta, lo sai che sei Benedetta.
Io spio dentro questo quadro di pura magia, tento di immortalarla, la respiro e ringrazio.
Ringrazio per l’Amore, ringrazio per gli Angeli visibili e invisibili che ci sostengono in questo cammino.
Ho il cuore gonfio di commozione.
E, come al solito, non mi ci sta tutto dentro e qualcosa scivola fuori.
CondiVivo.
Piove.
È domenica.