Ridi, ridi ancora

Stasera il suono delle tue risate ha toccato una mia corda sconosciuta.
Ridevi: bellissima, energica, contagiosa, stupita.
Forte e a lungo come mai prima d’ora.
Ancora e ancora. 
Ci hai fatto divertire ed emozionare.
Più ridevi, più quel suono entrava in profondità scuotendomi tutta.
Una profondità non ancora sperimentata.
Di commozione, gioia, meraviglia.
Mistero.
Tu ridevi, io piangevo.
E ti amavo.
Dio quanto ti amo.
Sei riuscita a fendere il mio cuore.
Hai aperto un varco sottile, una crepa irregolare e diffusa, dalla quale ora, lacrima la Luce.
Quanto Amore siamo in grado di sopportare?
#💎🌙